Finalmente un Sinclair ZX Spectrum!

Sinclair ZX SpectrumIl mio primo computer nel 1984 è stato il Sinclair ZX Spectrum. Ero in seconda media, e avevo appena traslocato a Udine da un paese della bassa friulana. Nuova casa, scuola, amici. Sono gli anni dell’home computer, qualche compagno di classe ha il Vic-20, uno il più costoso Commodore 64. Io ho un Atari 2600 che però non uso da un po’ perché ho giocato e rigiocato con le tre cartucce che avevo, e le cartucce nuove costano una fortuna. I miei genitori sanno che mi piacerebbe avere un computer, e un conoscente gli suggerisce di comprare uno Spectrum.

E così ho un computer! Un piccolo oggetto nero con i tasti di gomma che si collega alla TV: la prima cosa che imparo è come caricare i giochi dalle cassette. Mia zia mi regala l’abbonamento a una rivista, e mio padre mi detta i listati da scrivere manualmente sulla tastiera.

Il lato negativo di possedere uno Spectrum è che tutti i compagni di classe che condividevano la mia passione avevano prima o poi hanno comprato il Commodore 64, e naturalmente non potevo scambiare i giochi ma solo usare il lato B delle cassette che si acquistavano in edicola, quelle che erano – come si direbbe oggi – multipiattaforma.

Però nonostante questo limite ho un ricordo quasi nostalgico di quel primo computer, e fino ad ora non ero mai riuscito a recuperarne uno funzionante. Per questo Spectrum in versione 48K, completo della confezione originale, cassette e manuali, devo ringraziare Beppe che me lo ha regalato insieme a un sacco di altre cose di cui ho parlato un paio di settimane fa. Beppe ha ammesso che è stato difficile separarsi da questi oggetti della sua infanzia, ma se lui ha rinunciato a questo legame, io ho ritrovato un vecchio compagno di viaggio che mi ha riportato alla mente tanti bei momenti passati con gli amici molti anni fa.

Sinclair ZX Spectrum

Questo inserimento è stato pubblicato in Donazioni, ZX Spectrum e il tag , , , . Metti un segnalibro su permalink. I commenti sono chiusi, ma puoi lasciare un trackback: Trackback URL.

4 Commenti