Apple Macintosh Classic

Apple Macintosh Classic

Qualche giorno fa il corriere SDA suona il campanello di casa all’ora di pranzo, è un ragazzo piuttosto simpatico che si chiama James e ha deciso di chiamarmi “capo”. Generalmente riconosco il furgone dalla musica etnica a tutto volume (“mi tiene sveglio”). Al citofono mi fa “ciao capo, c’è un pacco per te”. Credevo fosse un libro da Amazon ma invece era uno scatolone piuttosto pesante: avendo notato il mio sguardo perplesso mi ha letto il nome del mittente, e allora ho capito…

Il pacco conteneva un paio di computer che una ragazza, Giulia, mi aveva promesso a metà dell’anno scorso, anticipandomi che me li avrebbe fatti spedire più avanti.

Uno di questi computer è un Macintosh Classic, che dopo anni di utilizzo in ufficio e anni di inutilizzo su uno scaffale era piuttosto impolverato, ma funzionante, a parte l’assenza dell’audio. Per esperienza quest’ultimo problema è causato da alcuni condensatori alla fine della loro vita (questo Mac sul retro riporta “manufactured October 1990”). Infatti, dopo aver aperto il case e sganciato la scheda madre, ho sostituito i 7 condensatori da 47 micro – l’olio era fuoriuscito – e alla successiva accensione ho sentito chiaramente il beep d’avvio.

Ho smontato completamente il computer per lavare il case (dopo aver tolto le solite etichette con il numero d’inventario e il telefono dell’assistenza) e spolverare i vari componenti; il lettore floppy aveva il meccanismo d’espulsione un po’ affaticato per cui ho rimosso il grasso ormai indurito e ho lubrificato le parti in movimento.

Il disco rigido funziona ancora, la RAM è al massimo per questo modello (4 MB), il System installato è il 6.0.7. Questi compatti mi piacciono un sacco, ma a essere sincero il Classic da un punto di vista tecnico mi ha sempre lasciato un po’ perplesso: era uscito nel ’90 ma aveva lo stesso processore del primo Macintosh del 1984. Insomma, un computer nuovo, ma vecchio nelle prestazioni, un semplice restyling del Macintosh SE di tre anni prima.

Le plastiche sono molto ingiallite, ma almeno in maniera uniforme.

Questo inserimento è stato pubblicato in Donazioni, Macintosh Classic, Riparazioni e restauri e il tag , , , , , . Metti un segnalibro su permalink. I commenti sono chiusi, ma puoi lasciare un trackback: Trackback URL.

22 Commenti