Commodore MPS 801 (1984)

 

Commodore MPS 801 - fronte

Di solito non sono molto interessato alle stampanti: occupano spazio prezioso (specialmente quelle professionali), ci sono un sacco di modelli e la maggior parte sono solo prodotti rimarchiati.

Ma ci sono alcune stampanti che meritano un po’ di attenzione, in particolare i primi modelli o quelli che ci hanno permesso di stampare il primo biglietto di auguri a un amico.

Questa stampante, adatta a tutti i computer “casalinghi” di Commodore, era usata principalmente dagli utenti del 64. E’ una lenta stampante unidirezionale con un orribile set di caratteri, ma può stampare anche in modalità grafica.

È rimasta in cantina per anni, avvolta dalla pellicola; l’ho portata nel “laboratorio” per disassemblarla, pulirla e scattare qualche foto. Era solo un po’ impolverata.

Commodore MPS 801 - esploso

Era costruita da Seikosha, che vendeva vari modelli di questa stampante della famiglia GP 500. Atari 1029, Philips VW-0020 per i computer MSX, Amstrad DMP1: condividono tutte la stessa meccanica. La versione Commodore ha la connessione seriale IEC.

Commodore MPS 801 - scheda madre

Ecco la vista posteriore della stampante:

Commodore MPS 801 - retro

La MPS 801 ha un connettore passante e un piccolo switch per selezionare l’identificativo del dispositivo (4 o 5) oppure avviare la stampante in modalità test (T).

Commodore MPS 801 - IEC

La vista laterale:

Commodore MPS 801 - lato

La stessa vista, senza scocca:

Commodore MPS 801 - interno

Un altro paio di scatti della stampante:

Commodore MPS 801

 

Commodore MPS 801

Questo il risultato avviando la stampante in modalità test:

Commodore MPS 801 - test

Il nastro per questa stampante è ancora disponibile per l’acquisto, io l’ho trovato su Amazon.

Commodore MPS 801 - nastro

Ai tempi, quando al costo di un nastro nuovo si potevano comprare una dozzina di floppy, si apriva la cartuccia per “reinchiostrare” il nastro – come si fa oggi per alune stampanti a getto d’inchiostro.

Commodore MPS 801 - nastro (interno)

Un breve video per concludere l’articolo.

Questo inserimento è stato pubblicato in MPS 801 e il tag , . Metti un segnalibro su permalink. I commenti sono chiusi, ma puoi lasciare un trackback: Trackback URL.

2 Commenti