Archivi tag: mercatino

Sega Master System (1986)

Una volta al mese frequento un mercatino locale dove ogni tanto trovo qualcosa tra le bancarelle degli svuotacantine. Ho “ricostruito” il sistema completo in due mesi: il primo mese ho trovato la console, l’alimentatore e un pad rotto; il secondo mese, dallo stesso venditore, sono riuscito a trovare la pistola, un control pad integro, e una classica cartuccia di Sonic The Hedgehog. Continua a leggere

In giro per mercatini

Apple Macintosh PowerBook 145BUna o due domeniche al mese frequento i mercatini della zona; in particolare quelli dove ci sono le bancarelle di “fascia bassa”, cioè piene di materiale vario proveniente da soffitte, cantine, armadi. In queste occasioni è più probabile trovare qualche oggetto interessante per pochi euro, mentre evito i mercati in centro città dove il livello è più alto e ci sono venditori specializzati in mobili o oggetti d’antiquariato. Continua a leggere

Commodore 1541-II Floppy Drive

Commodore 1541-II Floppy Drive

Ho comprato questo lettore floppy a un mercatino dell’usato insieme a un Commodore 128 e a una tastiera musicale SIEL CMK49.

Tutti gli oggetti hanno la scatola originale e i manuali: in effetti è l’unico motivo per cui ho portato a casa queste cose, dato che avevo già un 128 e un drive come questi… non ho saputo resistere al fascino del “box originale”!

Atari 520 STFM

Atari 520 STFM

Nonostante molte persone si ricordino di questo Atari come di un antagonista dell’Amiga 500, il mio ricordo invece mi porta nella stanza di un amico che lo usava per l’altro motivo per cui era conosciuto: fare musica con Cubase (il programma “storico” della musica realizzata al computer).

Questo computer aveva infatti le porte midi: uno standard per collegare e controllare strumenti elettronici come sintetizzatori e campionatori. L’amico in questione ha iniziato a fare colonne sonore dei videogiochi e lavora tuttora nel campo delle produzioni musicali.

Insieme a questo Atari 520 STFM ho comprato a un mercatino dell’usato (7 luglio 2005) un mouse, un monitor in bianco e nero SM124 e un Atari 1040 STFM senza alcun accessorio. C’era un floppy nel drive con una copia di Cubase, ma null’altro (nessun manuale, floppy di sistema o confezione originale): il minimo per verificare il funzionamento del sistema.