Archivi categoria: Apple

Apple IIe (1983)

Apple IIe

In Italia gli Apple II non erano molto¬†diffusi, ed erano usati pi√Ļ che altro dalla generazione dei miei genitori¬†piuttosto che dalla mia, visto il prezzo molto impegnativo rispetto a concorrenti pi√Ļ “popolari”; sono stati sviluppati anche parecchi giochi, ma l’utilizzo era pi√Ļ professionale che ludico.¬†La configurazione di questo Apple IIe¬†√®¬†abbastanza standard¬†per l’epoca: scheda Centronics¬†di terze parti (ASEM in questo caso), scheda Apple 80 colonne + 64KB di Ram, Apple mouse interface, e controller floppy; DuoDisk e monitor monocromatico a fosfori verdi. Continua a leggere

Apple PowerCD - fronte

Apple PowerCD

Apple PowerCD - fronte

Questo lettore CD mi è stato regalato nel 2009 da una coppia in provincia di Treviso, Italo e Giulia, ne ho parlato qui. Può funzionare sia collegato a un computer attraverso la porta SCSI, che autonomamente come lettore di CD audio. Non include gli altoparlanti, che possono essere collegati alla presa dedicata. Continua a leggere

Apple Adjustable Keyboard - tastiera aperta

Apple Adjustable Keyboard

Apple Adjustable Keyboard

La Tastiera Regolabile Apple (questo il nome italiano della periferica) √® stata commercializzata nei primi anni ’90, ma non ricordo di averla mai vista all’epoca. Ne avevo recuperata una incompleta (senza le parti in plastica per appoggiare i polsi) nel 1999 insieme a un Macintosh II fx; qualche anno fa invece mi √® stata regalata questa tastiera ancora nella confezione originale, un avanzo di magazzino non pi√Ļ utilizzabile sui moderni Mac sprovvisti della porta ADB necessaria per il collegamento al computer.

Di seguito le altre foto.

Continua a leggere

Apple QuickTake 200

Apple QuickTake 200

Questa macchina fotografica digitale mi √® stata regalata da una coppia che mi ha contattato attraverso il sito: quando ricevo un messaggio dal form di contatto mi fa uno strano effetto, √® sempre una sorpresa…

Mi ricordo che quando questa macchina venne commercializzata da Apple a met√† degli anni ’90, l’azienda per cui lavoravo ne ebbe una in prova per qualche giorno. A parte la risoluzione delle foto, adatta solo per applicazioni a video e non per la stampa, un difetto era la durata delle batterie: con quattro pile stilo si riusciva a fare uno o due “rullini” poi si doveva cambiarle! Infatti questa macchina mi √® stata regalata con l’alimentatore opzionale, acquisto obbligato se si voleva anche collegare la macchina al Mac e scaricare le foto senza investire un capitale in pile.