Pulizia di un Commodore Amiga 1200

Commodore Amiga 1200 (prima e dopo)

Ho recuperato dal magazzino del mio amico Carlo questo Amiga 1200, sporchissimo, ammuffito, con i tasti ingialliti. Non l’ho scelto per il computer in sé, ma per capire se fosse possibile riportarlo alle condizioni originali, e documentare il processo.

La provenienza di questo computer è ignota. Probabilmente è stato per parecchio tempo in un luogo molto umido, e di sicuro non è mai stato pulito dal proprietario originale.

Di seguito alcune foto del 1200 sporco:

Commodore Amiga 1200 (sporco)

Commodore Amiga 1200 (sporco)

Commodore Amiga 1200 (sporco)

Una volta aperto, le condizioni non sembravano molto buone: le macchie di ruggine indicavano che il posto in cui era stato conservato anni fa non era solo umido, ma addirittura bagnato.

Commodore Amiga 1200 (ruggine)Fortunatamente la scheda madre non pareva essere stata intaccata, ma era anch’essa molto sporca:

Commodore Amiga 1200 (scheda madre)

Sotto la tastiera c’era uno strato di polvere non indifferente:

Commodore Amiga 1200 (tastiera)

Ho cominciato il lavoro di pulizia dalla scocca: lavata con acqua tiepida, cif e uno spazzolino, è tornata come nuova.

Commodore Amiga 1200 (scocca pulita)

Ho sostituito il biadesivo sotto l’etichetta, che si stava staccando. Poi ho fatto una cosa che di solito evito di fare: ho lavato la scheda madre sotto l’acqua corrente con un pennello e un po’ di detersivo. Era troppo sporca per una semplice spolverata o per la pulizia di piccole zone con l’alcool isopropilico come faccio di solito. Ho lasciato la scheda madre per un’ora davanti a una stufetta elettrica per far evaporare i residui d’acqua da sotto i componenti.

Ho spolverato il lettore floppy e ne ho pulito la testina con un bastoncino di cotone e alcool isopropilico, poi sono passato alla tastiera. Dopo aver tolto tutti i tasti e raccolto le molle sottostanti, ho svitato le decine di viti che proteggono la membrana per eliminare ogni residuo di polvere. I tasti sono rimasti in ammollo in acqua ossigenata e vanish per qualche giorno in terrazzo.

In questa foto avevo riassemblato il computer e stavo riposizionando i tasti, iniziando da quelli che hanno anche il gancio in ferro:

Commodore Amiga 1200 (tastiera)

I tasti non sono tornati bianchi, ma il risultato è decisamente buono: meglio non insistere.

Commodore Amiga 1200

Questo Amiga 1200 funziona benissimo, non è stata necessaria alcuna riparazione; era presente anche un hard disk da 80MB senza sistema operativo, che ho installato.

A volte c’è il piacere del recupero, altre quello della riparazione; in questo caso la soddisfazione è stata quella di restaurare un pezzo che in molti avrebbero portato in discarica, indossando un paio di guanti per non rischiare di prendere qualche malattia :-)

Questo inserimento è stato pubblicato in Amiga 1200, Donazioni, Riparazioni e restauri e il tag , , , . Metti un segnalibro su permalink. I commenti sono chiusi, ma puoi lasciare un trackback: Trackback URL.

10 Commenti